JD's Blog: no, Scrubs non c'entra proprio niente.

Google Chrome (NON Chromium) su Ubuntu: Benchmark e Installazione

Logo Google ChromeIn questo breve HowTo spiegherò come installare la versione unstable di Google Chrome per Linux in Ubuntu, prima però vorrei chiarire la differenza che corre tra Chromium e Chrome:

  • Chromium1 è un progetto di un browser open source, implementa le stesse caratteristiche di Chrome, ma ha un logo leggermente diverso.
  • Google Chrome è un browser closed source sviluppato da Google e basata sul progetto Chromium.

Google Chrome per Linux è tutt’altro che completo, manca il supporto ai Plugins (flash player compreso), la Stampa e il rendering di alcuni font il supporto ai Plugins è parzialmente implementato e causa frequenti crash del browser se attivato e manca ancora il supporto alla Stampa. Inoltre, come dicono gli sviluppatori stessi «altre parti del browser sono notevolmente incomplete, scarsamente ottimizzate o non funzionanti. Gli utenti sono avvisati!».
Da segnalare inoltre che la versione per Linux manca ancora di alcune funzionalità riguardanti la privacy. E’ quindi sconsigliato per un general consumer use.

Google Chrome Unstable per Linux

Benchmark

Chrome sarà ancora incompleto, buggato e senza Plugins, però è veramente una scheggia!!! Nel SunSpider JavaScript Benchmark è quasi sette volte più veloce di Firefox 3.0.12! Cavolo 7 volte! E solamente trevolte più veloce di Firefox 3.5.1:

  • Firefox 3.0.12: 2065.4ms +/- 1.9%
  • Firefox 3.5.1: 908.8ms +/- 1.6%
  • Chrome 3.0.195.1: 314.2ms +/- 2.9%

Google Chart

Peacekeeper, il Browser Benchmark di Futuremark, conferma grosso modo i risultati di SunSpider (occhio che qui il punteggio più alto è quello migliore):

  • Firefox 3.0.12: 1232 punti
  • Firefox 3.5.1: 1837 punti
  • Chrome 3.0.195.1: 4826 punti

Google Chart

Con il Web Browser Javascript Benchmark le cose vanno un po’ meglio per Firefox. Chrome rimane comunque quasi il triplo più veloce di Firefox 3.0 e il doppio di Firefox 3.5:

  • Firefox 3.0.12: 325.95 ms
  • Firefox 3.5.1: 212.75 ms
  • Chrome 3.0.195.1: 122.3 ms

Google Chart

Concludo i benchmark con quello teoricamente meno obiettivo, il V8 Benchmark Suite – version 5 di Google (anche qui il punteggio più alto è quello migliore):

  • Firefox 3.0.12: 294 punti
  • Firefox 3.5.1: 466 punti
  • Chrome 3.0.195.1: 5856 punti

Google Chart

Installazione

L’installazione del browser è veramente banale: è sufficiente scaricare il pacchetto .deb per la propria architettura per poi installarlo con i permessi di root (basta farci doppio click sopra e inserire la password quando richiesta).

Durante l’installazione verrà aggiunto senza chiedere conferma e senza nemmeno avvisare il repository di Google così da mantenere Chrome sempre aggiornato.
Per evitare l’aggiunta del repository dovete eseguire il seguente comando prima dell’installazione del pacchetto:

sudo touch /etc/defaults/google-chrome

Attivazione supporto Plutins

Per abilitare il supporto ai Plugins, flash player compreso, è necessario utilizzare l’opzione d’avvio

--enable-plugins

. Questa opzione causa però frequenti crash del browser, altrimenti molto stabile. Prima di inserirla nel lanciatore consiglio di testare il Chrome avviandolo da riga di comando:

google-chrome --enable-plugins

Download

Requisiti minimi consigliati
CPU: Intel Pentium 4/AMD Athlon 64 o successiva
OS: Ubuntu 8.04 o successiva, oppure Debian 5 solo a 32 bit
Scarica l'ultima versione per sistemi a 32-bit
Scarica l'ultima versione per sistemi a 64-bit

Note all’articolo:

  1. Naturalmente è possibile provare anche Chromium. Della versione open mi occuperò magari in un altro articolo. []